La tecnica dell'intreccio

L'artigianato dello strame, era in passato un attività molto diffusa, in quanto molta era la richiesta di prodotti intrecciati in strame, vimini o vinghi d'ulivo. L'arte dell'intreccio, come altre attività, era tramandata di padre in figlio insieme ai numerosi trucchi del mestiere che includevano la raccolta stessa della materia prima che avveniva in determinati momenti dell'anno.

La lavorazione della stramma

Tecnica dell'Intreccio

Artigianato

Un'Arte senza tempo

Dal legaccio per la vite al cappello per il sole, dal paniere ove riporre le uova fresche o i fichi appena raccolti, fino al sedile per le sedie di legno, la stramma era possibile trovarla in ogni casa.
Durante la macinatura delle olive, grandi dischi di strame intrecciata, servivano da letto per la sansa nella fase di pressatura.
Per la pulizia della casa non poteva mancare una buona scopa in strame accompagnata da una piccola scopetta per la raccogliere la cenere del camino.
Negli spostamenti con l'asino, una capiente sacca detta "sporta" conteneva gli oggetti da portare con se, ma anche le verdure raccolte nei campi e gli attrezzi da lavoro.
Per secoli insomma la stramma o strame che si voglia, ha accompagnato la vita quotidiana e le numerose attività delle genti locali.

Artigianato Artigianato Artigianato